UNIPR e CIPACK a Cibus 2021

L’Università di Parma in fiera con un focus sui materiali per il packaging e i controlli per la sicurezza

In fiera a Parma in occasione della XX edizione di CIBUS, i materiali per il packaging hanno trovato ampio spazio di trattazione con l’importante partecipazione dell’Università di Parma che ha illustrato le linee di ricerca più interessanti e promettenti per il settore.

Fra i 16 i gruppi di ricerca dell’Ateneo Parmense protagonisti durante la manifestazione, quello coordinato dalla Dott.ssa Antonella Cavazza – afferente al dipartimento SCVSA e al centro interdipartimentale per il Packaging (CIPACK) – ha presentato, con la Dr. Daiana Grimaldi (dottoranda in Scienze Chimiche) e l’assegnista del progetto E-Lab Dr. Olimpia Pitirollosoluzioni innovative nel campo del packaging, dando seguito a una linea di ricerca avviata dal prof. Claudio Corradini negli ultimi anni.

La necessità di sostituire la plastica monouso

La ricerca oggetto di trattazione ha preso avvio dalla necessità di sostituire la plastica monouso, in accordo con le nuove normative europee.
Sono state proposte soluzioni di packaging attivo, focalizzandosi sullo sviluppo di materiali alternativi in forma di spray, pellicole edibili, e coatings, tutti basati sulla combinazione di ingredienti ottenuti da prodotti naturali contenenti antiossidanti e antimicrobici e spesso comunemente impiegati in preparazioni alimentari – ci spiegano
È stata mostrata la loro efficacia nel prolungare la shelf-life di vegetali, carni e pesce, e questa valutazione è attualmente in corso grazie a un progetto in collaborazione con un’azienda alimentare.

…” In più – continuano le ricercatrici – la scelta di utilizzare sostanze naturali derivate da sottoprodotti dell’industria agroalimentare (cipolle, carciofi, cardi) rappresenta una soluzione promettente nell’ambito dell’economia circolare.
Trattamenti di coating sono stati eseguiti su materiali diversi quali legno, cartone e polimeri, e vengono proposti per incrementare le performance dei materiali tradizionali, ad esempio conferendogli nuove proprietà antiossidanti o antimicrobiche. In alcuni casi è possibile anche ottenere un incremento della barriera all’ossigeno, o impermeabilizzazione a grasso o acqua, e ciò permette nuove applicazioni in ambito alimentare o cosmetico.

Il ruolo fondamentale dei controlli analitici

Particolare enfasi è stata dedicata all’importanza di eseguire i dovuti controlli analitici per individuare eventuali migrazioni di contaminanti dai materiali a contatto con gli alimenti. Un’attività fondamentale che in un campo come quello del packaging in costante evoluzione, si rivela determinate; si considerare, a tal proposito, che l’impiego di materiali naturali non è garanzia di assenza di possibili sostanze tossiche.

Il ruolo fondamentale della formazione universitaria: il Master in Packaging dell’Università di Parma

Anello di congiunzione fra la formazione e l’industria, elemento determinante a guidare l’evoluzione di soluzioni e strumenti, il percorso formativo offerto dal Master in Packaging dell’Università di Parma, coordinato dalla Dr. Cavazza, è da anni un punto di riferimento per le aziende della filiera packaging.

…” Sì tratta di un master focalizzato sugli aspetti multidisciplinari che coinvolgono questo vasto campo in continua evoluzione, e ha riscosso largo interesse. Offre infatti una valida opportunità per arricchire la carriera accademica, e per accompagnare lo studente nel mondo del lavoro. In più rappresenta un efficace strumento di aggiornamento professionale per dipendenti di aziende… – ci spiega la Dott.ssa Cavazza.”

Nel corso di uno dei nostri prossimi appuntamenti – continua la Dott.ssa Cavazza – il convegno “Università di Parma e sostenibilità alimentare: Ricerca, didattica e formazione imprenditoriale a supporto del food system” proprio per dare una misura dello stretto legame che il nostro Master ha con il mondo del lavoro, sarà presente la Dott.ssa. Pitirollo, titolare di un assegno di ricerca del progetto E-Lab finanziato dalla Regione che racconterà la propria esperienza come partecipante ai corsi di formazione imprenditoriale e l’attività di ricerca svolta in collaborazione con l’azienda Greci Alimentare.

Materiali innovativi per il Packaging a Cibus 2021 ultima modifica: 2021-09-08T17:21:34+02:00 da Valeria Cei