UE propone nuovo ordinamento per greenwashing

La UE si prepara a combattere il fenomeno sulle false informazioni circa la sostenibilità ambientale di prodotti e servizi

Avrà termine alla fine del corrente mese di agosto la consultazione pubblica voluta dalla Commissione Europea in merito alla proposta di un nuovo Regolamento Comunitario che contrasti il fenomeno del greenwashing. È infatti in crescita la tendenza da parte delle aziende ad adottare modalità di comunicazione ingannevoli rispetto alla sostenibilità ambientale dei propri prodotti e servizi.

Dunque per contrastare in modo deciso lo sfruttamento delle tematiche ambientali a scopi commerciali la UE progetta un nuovo regolamento che imponga alle aziende di rendere affidabili, certe, dunque dimostrabili e comparabili le proprie dichiarazioni in merito.

La consultazione pubblica lanciata dalla Comunità Europea si è aperta con l’inizio di agosto e si concluderà al temine del mese e ha come obiettivo quello di raccogliere pareri e proposte, per meglio definire contenuti e caratteristiche del potenziale nuovo Regolamento. Con la chiusura della Consultazione sarà redatto e reso pubblico un documento di sintesi con tutte le proposte ricevute.

Greenwashing: UE consultazione pubblica fino a fine mese ultima modifica: 2020-08-04T15:36:00+02:00 da Valeria Cei