palazzo Chigi a Roma

Rinviata fino al 1° luglio 2024 l’entrata in vigore della plastic e sugar tax

Il Consiglio dei Ministri ha recentemente dato il via libera alla Manovra di Bilancio per il 2024, e fra le misure annunciate anche un nuovo rinvio per l’entrata in vigore della Plastics Tax e della Sugar Tax che rimbalzano al 1 luglio 2024. Dalla loro introduzione, con la Legge di Bilancio del 2020 del I Governo Conte, queste misure sono al sesto rinvio per l’entrata in vigore.

Ricordiamo che con la Plastic Tax, produttori, importatori e consumatori di materiali plastici devono corrispondere un’imposta fissa di 0,45 euro per ogni chilogrammo di prodotto in plastica venduto o acquistato. Pensata per disincentivare il consumo di materiali plastici con particolare riferimento ai monouso, è stata fortemente avversata dalla nostra industria.

La Sugar Tax, invece, è un’imposta che nasce con l’intenzione di caldeggiare una diminuzione del consumo di bevande analcoliche edulcorate, per promuovere stili di vita più salutari. La sua applicazione prevede il riconoscimento di 10 euro per ogni ettolitro per i prodotti finiti e 0,25 euro per ogni chilogrammo per i prodotti che richiedono diluizione prima dell’uso.

Plastic Tax e Sugar Tax: il sesto rinvio ultima modifica: 2023-10-20T11:30:44+02:00 da Valeria Cei