smart bag Opem vetrina in fiera a Sigep

Sostenibilità e innovazione, funzionalità ed efficienza: la nuova smart bag di OPEM è un packaging flessibile con tappo apri/chiudi e sistema salva aroma

Alla 41esima edizione di Sigep, il Salone internazionale dedicato alla gelateria, pasticceria, panificazione e caffè, incontriamo OPEM l’azienda Parmense specializzata da oltre 40 anni in impianti di confezionamento per diversi settori merceologici e impiantistica per le torrefazioni. 

Per la prima volta in esposizione a Rimini l’azienda ha scelto di sperimentare la giovane vetrina che la storica kermesse dedica al caffè per presentare una delle ultime novità dedicate anche a questo settore.

OPEM ha infatti di recente lanciato una nuova macchina per il confezionamento di sacchetti in atmosfera modificataa 4 saldature, utilizzando un sistema salva aroma con tappo apri e chiudi.

Si chiama Smart bag, il contenitore flessibile dotato della stessa funzionalità del barattolo tradizionale e che, in questo contesto espositivo, è proposto per il comparto food. Applicabile su tutti i tipi di film comunemente usati per le confezioni di prodotti polverosi, dal caffè alle polveri per la gelateria, la panificazione e la pasticceria, la nuova tipologia di confezionamento limita gli ingombri, il peso, riduce i costi e garantisce ottime prestazioni in termini di conservazione della freschezza dei prodotti, sia in polvere sia in grani.

Tutti i possibili confezionamenti che le macchine Opem possono realizzare in vetrina a SIGEP 2020

Una proposta sviluppata in ottica sostenibile come del resto l’azienda ci ha abituati in questi anni, forte di un reparto ricerca e sviluppo impegnato nella messa a punto di tecnologie sempre più efficienti e materiali innovativi.

La sfida a una maggior tutela dell’ambiente è in questo senso parte di una metodica di lavoro in cui innovazione, qualità e sostenibilità sono tutte prerogative essenziali per il progresso.       

SMART BAG non solo per il confezionamento alimentare: OPEM e la forza della customizzazione  

Ma la nuova soluzione di confezionamento che ottimizza i consumi e accresce la funzionalità non è una proposta che OPEM riserva solo al mondo del caffè e delle polveri alimentari. 

Il nuovo impianto per il confezionamento di sacchetti in atmosfera modificata a 4 saldature si dimostra particolarmente efficiente anche per il settore cosmetico, comparto rispetto al quale l’azienda Parmense dimostra un crescente interesse. 

Del resto fra gli elementi distintivi dell’azienda la customizzazione è senza dubbio la connotazione che meglio ne valorizza il potenziale. 

OPEM nella progettazione e messa a punto degli impianti lavora sulla base delle specifiche esigenze del cliente, offrendo di fatto l’opportunità di rendere un impianto industriale ad alta efficienza, una soluzione personalizzata. 

L’azienda testa costantemente soluzioni e materiali con i propri clienti per definire con certezza il time to market ed è in grado di garantire tempi di realizzazione brevissimi.

La lunga esperienza nella realizzazione di macchine e impianti per dosare e confezionare, rende oggi OPEM un punto di riferimento per la produzione di tecnologie di confezionamento per il settore food e non food, all’avanguardia nelle proposte per la torrefazione e in lancio nel mondo della cosmetica.

Smart bag di Opem una nuova soluzione di confezionamento a Sigep 2020 ultima modifica: 2020-02-04T12:05:00+01:00 da Valeria Cei