printing e converting bilancio 2016

Macchine per printing e converting il bilancio 2016 per le aziende Italiane produttrici, è più che positivo, da primato!

E’ quanto afferma l’indagine di ACIMGA (Associazione costruttori Italiani di macchine per l’industria grafica, cartotecnica, cartaria di trasformazione e affini) che stila il preconsuntivo per l’anno 2016 e ne rende noti i risultati con grande entusiasmo e ottimismo.

Le imprese Italiane produttrici di macchine per il comparto printing e converting chiudono l’anno con risultati, in termini fatturato e sul fronte esportazione, mai raggiunti.

Cresce del 12,5%il valore della produzione e del 10% quello delle esportazioni che rappresentano il 65,7% del fatturato. E se questo valore appare leggermente al ribasso rispetto al 2015, circa un punto percentuale, almeno in questo caso è per un’ottima ragione, la ripresa del mercato interno.

Sebbene non siano ancora disponibili i dettagli dei singoli comparti per un’analisi più approfondita del mercato e delle dinamiche di variazione, è incontrovertibile il primato delle macchine da converting, indicato come settore produttivo trainante, seguito dalle apparecchiature per la stampa del comparto packaging.

I risultati incoraggianti disegnano scenari in evoluzione per l’anno in corso, atteso secondo le previsioni come un anno di ulteriore crescita, complice la proroga del superammortamento per tutto il 2017 e gli incentivi, con l’iperammortamento del 250%, previsti dal piano Nazionale Industria 4,0, per coloro che provvederanno a installazioni a tecnologia avanzata e interconnessa.

Macchine per printing e converting bilancio 2016 da capogiro ultima modifica: 2017-03-30T13:17:31+02:00 da Valeria Cei