Nuovo regolamento UE sule plastiche a contatto con alimenti

Le novità dall’Unione Europea per il packaging alimentare in plastica riciclata, cosa cambia da ottobre

Diversi e tutti fondamentali gli obiettivi per il quali l’Unione Europea introduce il Nuovo Regolamento in vigore da ottobre per l’impiego della plastica riciclata destinata agli imballaggi alimentari. La sicurezza del prodotto alimentare, la sostenibilità del sistema alimentare e il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità legati all’economia circolare, sono gli obiettivi fondamentali di questo intervento normativo che punta, evidentemente, a trovare un punto di equilibrio fra la riduzione delle materie plastiche e l’impiego della plastica riciclata per il packaging.

Il nuovo regolamento elimina i criteri nazionali e definisce un insieme di regole destinate all’industria del riciclo, direttamente applicabili all’immissione sul mercato. Obiettivo fondamentale, la massima tutela della sicurezza chimica e microbiologica della plastica riciclata a contatto con gli alimenti. La normativa punta ad eliminare la possibilità che un qualsiasi tipo di contatto fra il materiale riciclato e il prodotto alimentare possa essere fonte di pericolo, contaminazione o migrazione di sostanze. Del prodotto alimentare, in altre parole, dovrà essere sempre garantita l’integrità della composizione e delle sue qualità organolettiche. 

Il nodo centrale della sicurezza riposa sul fatto che la plastica riciclata impiegata negli imballaggi per il settore alimentare, proviene per la maggior parte, dal riciclo dei rifiuti domestici, dunque potenzialmente può essere contaminata in diversi modi. Per rendere più sicuro il processo di selezione e impiego della plastica riciclata, l’EFSA, Autorità europea per la sicurezza alimentare, introduce degli strumenti di valutazione delle tecnologie di riciclo stesse. Saranno rilasciate, secondo il regolamento, autorizzazioni individuali per oltre 200 processi di riciclo del PET anche a sostegno dell’industria del riciclo chiamata a raggiungere entro il 2025 la quota del 25% di plastica riciclata nelle bottiglie in PET. Proprio per il PET, dal 2023 il via libera dell’EFSA sarà obbligatorio per la commercializzazione. 

Sarà infine istituito un Registro pubblico, di libera consultazione su web, dei processi di riciclaggio, dei riciclatori e degli impianti di riciclaggio.

Così il nuovo regolamento fornirà sia un contribuito importante per l’aumento della sostenibilità ambientale del sistema alimentare, sia alla sicurezza del prodotto alimentare stesso. Del resto come ha precisato la Commissione Europea, gli imballaggi in plastica sono per oltre il 50% destinati al comparto food.

Plastica riciclata a contatto con gli alimenti: novità nella normativa UE ultima modifica: 2022-09-19T15:28:00+02:00 da Valeria Cei