Packaging Premiere 2019 le novità

Profilo internazionale, arte e innovazione per la III edizione di Packaging Premiere a maggio 2019 

Continuano i preparativi per la terza edizione di Packaging Première, la manifestazione che dal 28 al 30 maggio 2019 accenderà i riflettori sul packaging del prodotto di lusso con diverse novità. Giovane evento particolarmente autorevole e atteso, è una vetrina esclusiva, unica in Italia ad occuparsi di questo comparto.

Per questa terza edizione layout del tutto nuovo, perché ad ospitare l’evento saranno i padiglioni di FieraMilanoCity. Escono le prime indiscrezioni sulla nuova edizione già punto naturale d’incontro fra designer, produttori e brand internazionali che del packaging esaltano il ruolo comunicativo. In particolare, nel caso della comunicazione del brand di lusso, il packaging guadagna un ampio margine di libertà espressiva e fatte salve le sue prerogative fondamentali, assume forme, colori e decori preziosi e inattesi.

Qualità altissima dei materiali e delle lavorazione, sempre al confine fra la perfezione offerta dell’evoluzione tecnologica e l’esclusività della proposta artigianale. In questo quadro Packaging Première si propone come spazio espositivo aperto all’innovazione e alla sperimentazione, elementi fondamentali per interpretare i cambiamenti in corso e le nuove tendenze. Dal carattere internazionale l’evento fin dalla prima edizione ha dimostrato di rispondere a una richiesta sentita da parte degli operatori del settore che non hanno tardato in questo senso a restituire gradimento e interesse, visti i numeri della seconda edizione e quelli già noti della prossima in preparazione. E proprio sul fronte internazionale la manifestazione punta per offrire un orizzonte sempre più aperto sul packaging del prodotto di lusso e sostenere Milano come sede naturale del prestigioso appuntamento. 

Espositori in crescita come abbiamo già accennato, con presenze che hanno già superato i numeri della scorsa edizione. Un dato importante a tale proposito è quello sottolineato da Pier Paolo Ponchia, organizzatore di Packaging Première che ha precisato come nella terza edizione della manifestazione saranno presenti espositori, italiani e stranieri, di settori minoritari rispetto al passato. Troveremo quindi un maggior equilibrio fra le aziende presenti, con un rappresentazione più ampia del comparto stoffe e rivestimenti, così come degli imballaggi primari in materiale plastico o in vetro.

In qualità di salone internazionale del packaging di lusso, continua anche in questa edizione il sodalizio con l’arte. Packaging Première 2019 dedicherà l’Art Gallery alle opere di artisti che privilegiano legno, plastica e vetro per le loro opere; alla loro creatività chiamata a esprimersi sul tema della Metamorfosi del materiale per il packaging saranno affidate le atmosfere dell’area espositiva dedicata. L’immagine coordinata di questa terza edizione è invece affidata a Lorenzo Petrantoni, artista internazionale noto per le sue opere che prendono vita da immagini provenienti dai dizionari di fine Ottocento. 

Ricca anche la sezione della manifestazione dedicata a workshop e convegni che porterà le aziende espositrici al confronto con case study di successo e approfondimenti di settore come la presentazione dello studio di settore a cura di Smithers Pira. 

Packaging Premiere 2019: le novità in arrivo ultima modifica: 2019-01-31T18:42:10+00:00 da Redazione