Claudio Dall'Agata presidente Consorzio Bestack

Rappresenterà l’Italia in Europa, nuovo membro della commissione Eu Platform on Food Losses and Food Waste per combattere lo spreco alimentare globale

L’unione Europea ha scelto il Consorzio Bestack per rappresentare l’Italia in Europa nella lotta allo spreco alimentare. Nominato ufficialmente membro della “Eu Platform on Food Losses and Food Waste per il 2022-2026 il Consorzio con Last Minute Market e Slow Food, sarà il nostro portavoce per definire strategie e attività volte a ridurre lo spreco alimentare globale.

La Commissione è stata istituita dall’Unione Europea nel 2016 per supportare il raggiungimento degli obiettivi dell’agenda Onu 2030 in fatto di contenimento dello spreco alimentare. Secondo l’Obiettivo 12, infatti, la filiera agroalimentare entro la fine del decennio dovrà dimezzare i valori dello spreco-procapite derivante dalla vendita al dettaglio,  dalle perdite di cibo lungo le catene di produzione e distribuzione, fino alle perdite del post raccolto.

I membri della Commissione che hanno incarico quinquennale, sono selezionati fra gli stakeholder più importanti, le istituzioni e le professionalità con maggior esperienza e competenze in materia. La forza della competenza lungo tutta la filiera è dunque valorizzata e coinvolta nella ricerca delle soluzioni più efficaci.

L’attività del Consorzio Bestack e l’emozione della nomina

Il Consorzio Bestack, un consorzio aperto di aziende produttrici di imballaggi in cartone ondulato, è da sempre impegnato nella promozione e diffusione del cartone ondulato come materiale sostenibile per il packaging, orienta la ricerca in collaborazione con diversi Atenei Universitari Italiani, è fautore della definizione e certificazione di uno standard logistico per la perfetta impilabilità e le migliori prestazioni degli imballaggi alimentari con particolare riferimento al settore agroalimentare. Ha da sempre dedicato specifiche attività di ricerca per la prevenzione dello spreco alimentare e per la promozione dell’imballaggio attivo come confezionamento in grado di allungare la shelf life del prodotto.

La notizia dell’avvenuta nomina del Consorzio come membro della piattaforma Europea è stata accolto con grande entusiasmo e soddisfazione proprio alla luce degli sforzi da sempre profusi in questa direzione… ” È un passaggio fondamentale che riconosce l’enorme lavoro che stiamo conducendo da anni sul tema della riduzione dello spreco alimentare, – ha scritto nella comunicazione che ufficializza la nomina, Claudio Dall’Agata, presidente del Consorzio Bestack –  nell’equilibrio, sopra la follia, tra l’orientamento strategico del settore del packaging in cartone ondulato italiano verso questi temi, la complessità di portarsi dietro le aziende che lo compongono, il coinvolgimento del settore ortofrutticolo italiano e del trade, perché assieme ne comprendano il beneficio strategico, oltre che etico, e la costante ricerca di merito applicata – e non teorica – realizzata.”

E ancora spiega,gli obiettivi sono molteplici: dalla definizione di politiche crescenti per prevenire gli sprechi alimentari al sostegno di innovazioni pratiche per la produzione e il trade per ridurre i volumi di cibo non consumato, dalla condivisione delle pratiche migliori alla loro promozione e adozione, dalla misurazione dei risultati raggiunti alla valutazione dei progressi compiuti nel tempo, fino alla definizione di azioni specifiche per coinvolgere il consumatore.

Dal food packaging in Europa: Consorzio Bestack ultima modifica: 2021-11-26T15:20:37+01:00 da Valeria Cei