Nuovo webinar sulla blockchain nel biologico

Appuntamento al 24 settembre con “Blockchain e biologico, una integrazione possibile”

B/Open il primo evento dedicato interamente al biologico in attesa della prima edizione, il 23 e il 24 novembre in fiera a Verona, torna con un nuovo appuntamento on line, il webinar dedicato alla blockchain nel mondo dei prodotti BIO dal titolo “Blockchain e biologico, una integrazione possibile” previsto per il prossimo 24 settembre.

Dedicato al tema della tracciabilità nella complessa filiera del biologico il webinar esplorerà le possibilità presenti e future capaci di garantire i migliori standard di sicurezza e controllo sul prodotto durante il suo ciclo di vita fino ad arrivare nel carrello del consumatore.

La filiera del prodotto bio è del resto piuttosto articolata, dalla catena di approvvigionamento, con i settori della trasformazione, della distribuzione e della vendita al dettaglio e il monitoraggio di questi passaggi si dimostra tutt’altro che banale. La tracciabilità, tuttavia è l’unica strada che consente di valorizzare il singolo prodotto e l’intero comparto, uniformando i parametri di risposta per un mercato sempre più globale.

In questo nuovo scenario, la Blockchain si sta configura come la tecnologia più efficace per la gestione all’interno delle filiere. Dunque da parte del biologico s’impone una riflessione attenta sul tema e sugli schemi adottabili.

Il programma dell’intervento

Il webinar è previsto per il 24 settembre alle ore 11:00, con il seguente calendario di interventi:

Blockchain e il cibo onesto“, Fabio Malosio, Blockchain Solution leader IBM Italia

La garanzia della tracciabilità quale componente dell’affidabilità di prodotto“, Riccardo Bianconi, ispettore ACCREDIA, Ente unico di accreditamento

La normazione, la qualità e la misura dei dati nella blockchain“, Piero Torretta, presidente UNI, Ente italiano di normazione

“Organic Integrity Platform: la banca dati degli Organismi di Certificazione sulle transazioni dei prodotti biologici“, Riccardo Cozzo, presidente ASS.O.CERT.BIO, Associazione Nazionale Organismi di controllo e certificazione del Biologico

Come consolidare la fiducia con il consumatore“, Gianni Cavinato, presidente ACU, Associazione Consumatori Utenti e membro del Consiglio nazionale dei Consumatori e degli Utenti presso il ministero dello Sviluppo economico

La moneta del futuro? Credibilità aziendale“, Daniele Grigi, responsabile marketing Gruppo Grigi e AD Food Italiae – divisione alimentare

Modera: Angelo Frigerio, ceo e direttore responsabile Tespi Mediagroup.

Iscriviti all’evento

L’inarrestabile crescita dei prodotti BIO

È un mercato florido e in grande crescita quello dei prodotti bio che negli ultimi anni registra un’evoluzione costante. E se il settore food è il primo protagonista dei grandi numeri del comparto, cosmetica, igiene e home care sono segmenti altrettanto vitali. Testimone di un cambiamento di valori e abitudini che si traduce in nuovi consumi, il mercato dei prodotti bio ha mantenuto il suo trend positivo perfino nel difficile periodo del lockdown. Addirittura i consumi hanno fatto registrare un +11%  con un’impennata nel periodo compreso fra il 9 marzo e Pasqua del +20%. Rimangono stabili, o comunque in linea con la crescita tendenziale, il numero di operatori del settore.

Perfino il claim ” biologico” in etichetta – come ci segnalano i dati raccolti nella sesta edizione dell’Osservatorio Immagino Nielsen GS1 Italy – si dimostra vincente nell’orientare all’acquisto del prodotto i consumatori. Sano, naturale, controllato, non alterato, genuino, ecologico sono alcuni dei valori associati alla gamma dei prodotti biologi; la sterzata decisa verso abitudini di vita più salutari e attente al proprio benessere e a quello dell’ambiente protagonista nell’ultimo decennio, sposano perfettamente le caratteristiche e le prerogative del biologico e fanno di questa tipologia di prodotti il mercato del futuro.

B/Open 2020: nuovo appuntamento con i webinar ultima modifica: 2020-09-21T15:42:56+02:00 da Valeria Cei