Aula Magna di Santa Lucia, Bologna. La cerimonia di conferimento della Laurea ad Honorem

Laurea ad Honorem in Automation Engineering/Ingegneria dell’Automazione per Maurizio Marchesini, Presidente di Marchesini Group, una delle aziende di riferimento della Packaging Valley emiliano‑romagnola

Maurizio Marchesini, Presidente di Marchesini Group, multinazionale del packaging nata nel 1974 a Pianoro, in provincia di Bologna, è stato insignito della Laurea ad Honorem in Automation Engineering/Ingegneria dell’Automazione.

Come si legge nelle motivazioni presentate dal Dipartimento di Ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione Unibo “Maurizio Marchesini ha ricevuto la Laurea ad honorem dell’Alma Mater perché personalità non comune di tecnico e imprenditore, che ha dato e ancora oggi dà in uno dei principali settori produttivi della regione, rafforzando sempre più un importante legame che l’Ateneo ha con il tessuto industriale regionale”.

Un riconoscimento all’impegno e all’innovazione

“Maurizio Marchesini – proseguono le motivazioni – , dall’età di 22 anni, si è dedicato interamente all’impresa di famiglia, a quel tempo di profilo artigianale. Negli anni l’azienda ha sviluppato, sotto la sua capace guida, soluzioni innovative nel campo dell’automazione, della meccatronica e della robotica che la pongono all’avanguardia nel settore delle macchine per il confezionamento.”

Maurizio Marchesini insieme al Rettore Francesco Ubertini

Allo stato attuale, infatti, l’azienda è da annoverare tra i leader mondiali nel settore delle macchine automatiche per il confezionamento dei prodotti farmaceutici e cosmetici, con un fatturato di 350 milioni di euro (dati 2018) e 2.000 dipendenti tra sedi italiane ed estere.

“Nella sua brillante carriera di imprenditore – si legge ancora nelle motivazioni -, Marchesini ha sempre dedicato molta attenzione alla ricerca innovativa e alla collaborazione con le Università e gli Enti di ricerca, come pure ha curato altri ambiti legati alla gestione delle politiche regionali e nazionali del comparto industriale.”

Un industriale brillante votato all’eccellenza

“Molti e rilevanti sono i suoi incarichi in associazioni industriali: Presidente Confindustria Emilia-Romagna, Presidente Unindustria Bologna, membro del Consiglio Generale di Confindustria, componente del Consiglio Direttivo di UCIMA e Vice Presidente SIMEST. Anche per questo suo impegno industriale a livello regionale e nazionale, Marchesini è stato nominato Cavaliere del Lavoro nel 2013.

Si tratta dunque di un profilo di industriale brillante, legato al mondo dell’automazione, proiettato in un contesto internazionale (Marchesini Group è presente in oltre 68 Paesi nel mondo con 13 aziende estere e una rete di 35 uffici di rappresentanza; la percentuale di esportazioni è superiore all’85% del fatturato, ndr). Consapevole dell’importanza della ricerca e della collaborazione con Atenei ed Enti di ricerca, Marchesini ha saputo non solo portare la sua azienda a livelli di eccellenza, ma anche contribuire positivamente alla gestione del contesto produttivo regionale e nazionale”.

La passione è l’energia più innovativa

La cerimonia di conferimento della Laurea ad Honorem si è svolta venerdì 25 ottobre  presso l’Aula Magna di Santa Lucia in via Castiglione a Bologna. Dopo i saluti del Rettore Francesco Ubertini e del Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione “Guglielmo Marconi” Claudio Melchiorri, il prof. Lorenzo Marconi ha pronunciato la Laudatio per cedere, poi, la parola al Presidente Marchesini per la sua Lectio Magistralis dal titolo “La passione è l’energia più innovativa”.

Maurizio Marchesini, Presidente Marchesini Group: “La passione motore imprescindibile di una squadra vincente”.

“Sin dalle origini – ha sottolineato Marchesini – questa passione ha guidato e orientato le scelte più ambiziose che hanno portato la società a raggiungere livelli di eccellenza allora impensabili. Un entusiasmo audace e risoluto che ci ha accompagnato nel vorticoso processo di innovazione tecnologica senza però mortificare la nostra natura e anzi adattandolo ai nostri principi e alle nostre prassi consolidate.”

“Non sto usando il plurale maiestatis ma includo doverosamente nel racconto tutti coloro che hanno fatto parte di questa storia straordinaria non solo per i risultati raggiunti ma anche per il contagioso spirito di squadra che è sempre stato ed è ancora oggi il nostro tratto distintivo”.

Monica Dall’Olio

Marchesini Group: il presidente laureato ad honorem all’Alma Mater di Bologna ultima modifica: 2019-11-20T12:46:34+01:00 da Redazione