Inchiostri e marcatori industriali sostenibili distribuito da Marking Products

Marking Products: “In arrivo da Hitachi nuove proposte ecosostenibili per la marcatura e la codifica del futuro”

La stampante a getto di inchiostro continuo Hitachi UX-E160W e la serie di inchiostri senza MEK rappresentano un tassello importante nell’agenda globale di Hitachi per la sostenibilità ambientale.

Il colosso giapponese Hitachi non ne fa certo mistero: la sostenibilità è un pilastro fondamentale della sua strategia, tanto da avere abbracciato con convinzione la lotta al cambiamento climatico in tutti i settori dove opera.
Partner della Cop 26, la conferenza del 2021 delle Nazioni Unite dedicata proprio a questo tema, che ha tra i suoi obiettivi la neutralità climatica globale entro il 2050, si è fatta parte diligente supportando il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) previsti dall’Agenda 2030 dell’Onu. Già nel 2017 la multinazionale ha introdotto l’Executive Sustainability Committee per studiare il rapporto tra i 17 SDG, la gestione e le operazioni di Hitachi.
Cos’ha a che fare con una stampante e una serie di inchiostri?
Entrambi sono stati studiati appositamente per consentire di andare nella direzione voluta, quella del contenimento delle emissioni inquinanti, del mantenimento ambientale e del risparmio energetico.
“Siamo orgogliosi di fare parte di questo processo – sottolineano alla Marking Products, fornitore di sistemi di codifica e stampa industriale (rivenditore in esclusiva per l’Italia di Hitachi e Matthews Marking Systems) e stiamo verificando con entusiasmo le potenzialità di questi prodotti ed il grande interesse suscitato nel mercato.

Il codificatore a getto d’inchiostro UX-E160W, campione di consumi

Sistemi di codifica sostenibili Hitachi
UX -E160W Stampante a getto d’inchiostro Hitachi

“La stampante a getto d’inchiostro industriale Hitachi UX-E160W fa parte della Serie UX, che rappresenta allo stato attuale l’apice dell’innovazione di questa tecnologia di marcatura e codifica – ci racconta ancora Marking Products, che dispone di sei sedi tecnico-commerciali in Italia a Settimo Torinese, Modena, Bergamo, Vicenza, Latina e Catania -. Si distingue per il sistema integrato ideato per la riduzione drastica di inchiostri e solventi, il controllo di stampa intuitivo, l’utilizzo senza complicazioni e la semplice gestione dell’inchiostro, la testina di stampa durevole e versatile.”

La stampante, che ha un numero massimo di righe di stampa pari a sei, è dotata di una vasta gamma di funzionalità ed è progettata per essere facilmente integrabile nella maggior parte degli ambienti di stampa industriali, offrendo prestazioni di altissimo livello tecnologico eco-sostenibili.

Ideata per la sostenibilità, unica nel suo genere

I vantaggi vengono così declinati, a partire dal fatto che la stampante è stata progettata da zero per essere ecologica, parca nei consumi, estremamente affidabile.

Si riscontra innanzi tutto una riduzione delle emissioni di rifiuti e COV (composti organici volatili, in questo caso solvente o make-up, il fluido evaporante che modifica l’inchiostro attraverso la stampante). I costi di gestione sono quindi minori: una riduzione della quantità di make-up che evapora significa che viene consumato meno fluido, con conseguente riduzione delle ricariche delle cartucce make-up e minori costi operativi.

Il riferimento industriale nel consumo di solvente è di appena 2,5 ml/ora. Hitachi stima che l’UX-E possa ridurre il consumo di solventi fino a 30 litri rispetto alle stampanti di vecchia generazione in un periodo operativo di 5 anni.

Utilizzando poi poche cartucce per un dato volume di produzione, vengono prodotti meno rifiuti (di contenitori in plastica). Inoltre, minori emissioni di COV rendono l’ambiente di lavoro un luogo sicuro e più salubre per gli stessi operatori.

Anche il basso consumo energetico fa la sua parte: è di soli 56VA quando si stampa, mentre il consumo energetico massimo è di 120 VA. Coinvolto nel processo il touch screen, che si oscurerà automaticamente dopo un periodo preimpostato riducendo gli sprechi energetici. Da non sottovalutare poi che il resistente involucro in acciaio inossidabile protegge contro l’ingresso di polvere ed è lavabile. 

Un sistema innovativo per recuperare e riutilizzare il vapore del solvente

In tutte le stampanti a getto d’inchiostro continuo (CIJ), il vapore del solvente generato durante il funzionamento della stampante viene espulso dal serbatoio principale dell’inchiostro tramite un condotto di scarico sul retro della stampante. 

Da questo punto di vista l’UX-E è dotata di un sistema innovativo per recuperare e riutilizzare il vapore del solvente che si basa su tre passaggi fondamentali: il riciclo, in quanto tutto l’inchiostro inutilizzato viene reinserito nel serbatoio dell’inchiostro; la già citata bassa emissione di CoV, in quanto il design della stampante utilizza un sistema idraulico in grado di ridurre il consumo di solventi fino al 50%; e il riutilizzo, in quanto il sistema è progettato per riutilizzare il vapore del solvente alimentandolo di nuovo nel sistema. Ciò può consentire una ulteriore riduzione delle emissioni di CoV pari al 30%.

Gli inchiostri senza MEK

Nella gamma Hitachi non potevano mancare a questo punto gli inchiostri MEK-FREE, (senza metiletilchetone)

inchiostri sostenibili per la marcatura Hitachi

I NUOVI inchiostri – che essendo senza MEK sono più sicuri per l’ambiente e non soggette a regolazione – sono la 4136K e la 4146 K e presentano notevoli vantaggi oggettivi: conformi a REACH e RoHS, non hanno restrizioni (non sono sostanze come gli inchiostri a base di MEK o Acetone) e consumano una quantità di solvente molto minore rispetto ai solventi tradizionali.

Il nuovo inchiostro 4136K aderisce perfettamente al PP/PE, e questo lo rende molto adatto al packaging farmaceutico e alimentare. La sua resistenza all’alcool fa sì che non ci si debba preoccupare che i codici di marcatura dei prodotti si cancellino a contatto, ad esempio, con un disinfettante a base di alcool.

Il 4146K aderisce molto bene al vetro, ma è adatto anche alla plastica flessibile, dato che le gocce di inchiostro riescono a seguire la flessione della superficie mantenendo una buona definizione.

Entrambi gli inchiostri possono essere applicati a imballaggi alimentari o di bevande, packaging farmaceutico e cosmetico, chip elettrici e materiali di varia natura.

Monica Dall’Olio 

Marcatura e codifica del prodotto sempre più sostenibili con Hitachi ultima modifica: 2022-08-30T16:41:00+02:00 da Redazione