The Innovation Alliance

90 giorni all’inizio dell’evento dell’anno

Ieri a Milano la conferenza stampa ufficiale per presentare  “The Innovation Alliance” la grande manifestazione che dal 29 maggio al 1 giugno porterà in fiera a Milano cinque diverse realtà espositive unite da un’importante logica di filiera. La prima uscita ufficiale di IpackIma, Plast, Print4Hall, Intra Logistica e Meath Teach, è ufficialmente pronta e in occasione delle presentazioni ufficiali si dà conto con numeri e cifre dell’importante lavoro e sforzo organizzativo affrontato ma anche dello straordinario potenziale di questo progetto.

The Innovation Alliance dalle parole delle istituzioni e degli organizzatori è portatrice di messaggi fondamentali che dalla penetrazione sul mercato internazionale alla più ampia visione dello sviluppo del mercato Italiano, rappresenta molto di più di un progetto per un’esposizione fieristica.

Come sottolineano le parole di Michele Scannavini, presidente ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese Italiane, il nome stesso della manifestazione The Innovation Alliance delinea con chiarezza le priorità del progetto.

L’innovazione come chiave per la nostra crescita

Valorizzare maggiormente, dando nuova visibilità alle nostre importanti competenze nel campo dell’ innovazione. I risultati conseguiti dall’Italia nel 2017 con l’export a + 7,4% mostrano con chiarezza, sottolinea Scannavini,  come i settori trainanti della crescita siano quelli che hanno messo in campo un grande lavoro in termini di  ricerca, sviluppo e tecnologia …”dobbiamo dare maggior risalto alla capacità di innovazione Italiana..” che ben ci rappresenta ed è una chiave importante per affermare la nostra posizione a livello internazionale anche in quei settori non  tradizionalmente associati al Made in Italy.

Alliance, come collaborazione e integrazione per l’internazionalizzazione delle imprese

Espressivo della necessità di conquistare una nuova visione del mercato. È diretta espressione del progetto potenziamento fiere e punta proprio sull’integrazione industriale di filiera per aumentare massa critica e visibilità. The Innovation Alliance, è l’evento che incarna la possibilità concreta di sfruttare le esposizioni fieristiche come occasioni ottimali per mostrare un’intera struttura industriale agli investitori stranieri.

Dunque la presentazione di quello che attualmente rappresenta il primo appuntamento di un nuovo modo di esporre e comunicare le  nostre realtà produttive, assume un importanza che va ben oltre l’evento ma ridisegna il modo di confrontarci come Nazione con i mercati internazionali. L’Italia inaugura una nuova stagione che ha come obiettivo la promozione delle nostre aziende e delle loro tecnologie a livello mondiale.

Scannavini sottolinea come l’appuntamento di giugno sarà il primo di un’intensa attività che prevede nel 2018 spazi specifici in paesi importanti per la nostra crescita, come Stati Uniti e Cina, dove alle nostre aziende verrà data l’opportunità di presentare il proprio potenziale tecnologico. Dunque si lavora nella direzione di potenziare tutte le occasioni a livello internazionale che possono dare visibilità e rilievo alle capacità tecnologiche delle nostre imprese, in accordo del resto con il piano Made in Italy e Industria 4.0.

 I numeri di The Innovation Alliance

the innovation allianceA presentare ufficialmente i numeri dell’esposizione alle porte: Roberto Levi, (Presidente Argi), Riccardo Cavanna, (Presidente Ipackima), Aldo Peretti (Presidente Acimga), Alessandro Grassi (Presidente Amaplast), Andrea Sta Auget, (direttore generale della fiera di Hannover).

  • 2656 aziende espositrici provenienti da 54 paesi
  • 17 padiglioni in 126.585 metri quadrati complessivi organizzati in modo da ottimizzare i tempi di visita e la possibilità di identificare un percorso coerente delle stesse aree espositive.
  • Uno straordinario sforzo organizzativo che vedrà la partecipazione organizzata di 1000 top buyer da 51 paesi

L’Italia dei beni strumentali dunque si presenta dando uno spaccato di sé trasversale, unico; un cono di luce evidenzia le modalità produttive e le prospettive di settori che complessivamente producono 23,7 miliardi di fatturato e vedono 70.000 addetti impegnati.

Un corollario di eventi nella manifestazione saranno approfondimento delle tematiche più significative collegate alla filiera; dalle politiche di gestione dei materiali, alla necessità di una formazione specifica che assicuri profili professionali in grado d’interpretare le esigenze delle nostre aziende.

Una proposta unica come forza e appeal, come dichiarato dallo stesso direttore generale della Fiera di Hannover, intorno al quale c’è grande attesa e che potrebbe diventare il numero zero di un nuovo modo di presentarsi sui mercati internazionali. 

The Innovation Alliance la presentazione ufficiale ultima modifica: 2018-03-07T13:45:04+02:00 da Redazione