tecnici specializzati packaging

Formazione e lavoro: la carenza di tecnici specializzati denunciata dalle aziende

l’editoriale di Gianni Faraci di FAREMECCANICA

Se un giardino non viene annaffiato e curato quotidianamente, possiamo immaginare la fine che farà.

Nel nostro settore è accaduto qualcosa di simile: per anni abbiamo lasciato questo “giardino” al suo destino, senza curarci del futuro, dando per scontato che ormai la meccanica non potesse più tornare ai livelli a cui ci eravamo abituati. Poi però, come l’Araba Fenice, è rinata dalle ceneri grazie ad una rinnovata richiesta del mercato e all’ardore di una passione che non si è mai sopita.
Il Packaging, ad esempio, è stato la dimostrazione dell’importanza di perseverare, ed il primo effetto positivo è stato l’aumento dell’occupazione. Di contro, però, le aziende denunciano la mancanza cronica di operai e tecnici specializzati.

Cos’è successo? Ci siamo dimenticati del nostro giardino e del nostro futuro, o molto più semplicemente, ci siamo dimenticati dei giovani.
Sono due, a nostro avviso, le principali ragioni di questo problema:

1) Negli ultimi 20 anni sono costantemente diminuiti i fondi destinati alle scuole, che hanno ridotto le ore di formazione soprattutto per quanto riguarda i laboratori, cioè la parte esperienziale dell’apprendimento. Nelle aziende, invece, la formazione è stata per molto tempo snobbata o ritenuta una perdita di tempo, anziché un investimento, e di conseguenza non è stata attuata una seria programmazione di crescita del personale.

tecnici specializzati packaging formazione2) La mancanza di un passaggio generazionale tra gli imprenditori che hanno dato vita e costruito le
tante aziende del nostro territorio ed i loro successori, che non sono stati adeguatamente coinvolti o accompagnati in questa delicata fase di trasformazione e che di conseguenza non sono stati “contagiati” dalla stessa passione, anche per mancanza di tempo e degli strumenti formativi adeguati.

Adesso è arrivato il momento di unire le forze e di impegnarci nel dare una risposta a questo problema, ma dobbiamo farlo tutti insieme: aziende, istituzioni e parti sociali. Non possiamo permetterci di perdere questa opportunità di crescita e di sviluppo, dettata da un ripresa economica che stavamo aspettando da tempo.

Faremeccanica, come associazione, ha il compito di sensibilizzare le aziende ad investire in formazione e di affiancarle organizzando corsi tecnici mirati alla crescita del personale, puntando contemporaneamente a “reclutare” nuove leve da avvicinare a questo settore, insegnando loro il mestiere.
In 18 mesi di attività abbiamo svolto oltre 1500 ore di formazione e, visto il numero crescente di richieste, nel prossimo anno aumenteremo ulteriormente.

Ad oggi la difficoltà maggiore è stata, ed è, quella di trovare sul mercato figure con esperienza o persone da formare, in quanto il lavoro in officina negli ultimi decenni ha perso appeal presso i giovani, che hanno preferito orientarsi verso altre scelte professionali. Per questo motivo per il 2018 stiamo lavorando ad un progetto di sensibilizzazione, a partire dalle scuole dell’obbligo fino all’Università, con l’obiettivo di riavvicinare i giovani al mondo della metalmeccanica, per far capire le reali possibilità di impiego in questo settore e per trasmettere loro la nostra grande passione.
Questo per noi è Faremeccanica.

Tecnici specializzati per il packaging? Troppo pochi ultima modifica: 2017-10-20T16:32:04+02:00 da Valeria Cei