Disponibile il nuovo registro digitale vitivinicolo

Proroga del periodo di accompagnamento fino al 30 giugno e poi il Registo Vitivinicolo sarà solo digitale

E’ stato pubblicato il decreto che ufficializza la proroga al 30 giugno 2017 per il passaggio esclusivo al Registro Vitivinicolo digitale. Dunque c’è ancora un pò di tempo per le procedure di registrazione della propria azienda e per cominciare a fare un pò di pratica con la gestione informatizzata delle registrazioni.

L’introduzione del Registro Vitivinicolo Telematico oltre a riguardare i produttori, comprende anche l’intero settore conto terzi per l’imbottigliamento e l’etichettatura vinicola. Le normali operazioni di registrazione delle attività svolte abbandoneranno definitivamente la forma cartacea e verranno, secondo una metodica ben definita, registrate in forma esclusivamente digitale.

Ricordiamo che coloro che effettuano il servizio di imbottigliamento ed etichettatura conto terzi sono tenuti alla registrazione delle operazioni effettuate sui prodotti, indicando di volta in volta il codice del committente e l’identificativo del recipiente di stoccaggio impiegato. In tal modo per ciascun committente saranno chiaramente ideantificate il numero e la tipologia di lavorazioni effettuate.

Oltre alla metodica di tracciatura ad essere normati sono anche i tempi entro i quali le registrazioni devono evvenire, specifici per tipologia di lavorazione e caratteristiche dell’azienda.

Proroga al 30 giugno per il Registro Vitivinicolo digitale ultima modifica: 2017-05-02T12:50:41+02:00 da Redazione