Bonus pubblicità 2020 le ultime novità

Nuova forbice temporale per presentare la domanda: dall’1 al 30 settembre 2020

Si apre oggi la finestra temporale per presentare le domande relative al Bonus Pubblicità 2020 secondo le modifiche introdotte dal DL Rilancio.

Ricordiamo che questa agevolazione istituita nel 2018 ha come obiettivo quello di sostenere le aziende negli investimenti pubblicitari su emittenti radio televisive e organi di stampa siano essi cartacei, quotidiani e periodici, o testate giornalistiche online. Il beneficio si rivolge a  imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali.

Subordinato al valore incrementale dell’investimento, il bonus pubblicità prevede nella versione originaria il credito d’imposta al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, è concesso nei limiti massimi degli stanziamenti annualmente previsti e nei limiti dei regolamenti dell’Unione europea in materia di aiuti “de minimis”.

Tuttavia SOLO per l’anno 2020 anche questa agevolazione è rientrata nel Dl Rilancio in seguito al quale il credito d’imposta viene concesso nella misura unica del 50 per cento del valore degli investimenti effettuati. Viene meno il requisito dell’investimento incrementale rispetto all’anno precedente e rientrano nell’agevolazione anche gli investimenti riguardanti le emittenti televisive nazionali, analogiche o digitali, non partecipate dallo Stato.

Bonus pubblicità 2020: date e fondi disponibili

La nuova finestra temporale introdotta è dunque dall’1 al 30 settembre 2020, oltre ad essere valide le domande già presentate nel mese di marzo.

Il Governo ha inoltre destinato più fondi a questa agevolazione che rientra a tutti gli effetti fra le misure per incentivare l’economia e la ripresa delle aziende. Dagli iniziali 60 milioni di Euro si passa a 85 milioni di cui 50 per gli investimenti sui giornali quotidiani e periodici, anche online  e 35 per quelli sulle emittenti televisive e radiofoniche locali e nazionali, analogiche o digitali, non partecipate dallo Stato.

Bonus pubblicità 2020: come presentare la domanda

Per usufruire dell’agevolazione i soggetti interessati devono presentare:

  • La “Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta” contenente tutti i dati degli investimenti effettuati o da realizzare nell’anno agevolato
  • La “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati” tramite la quale si dichiara l’autenticità delle dichiarazioni contenute nella precedente comunicazione (ai sensi dell’articolo  47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 ) in particolare che gli investimenti indicati sono stati realizzati nell’anno agevolato e soddisfano i requisiti di cui all’articolo 3 del D.P.C.M. n. 90 del 2018 e, per l’anno 2020, di cui all’articolo di cui all’articolo 57-bis, comma 1-ter, del D.L. n. 50 del 2017.

Il credito d’imposta riconosciuto è utilizzabile solo in compensazione mediante modello F24, da presentarsi tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate.

Bonus Pubblicità 2020: le modifiche del DL Rilancio ultima modifica: 2020-09-01T12:42:00+02:00 da Valeria Cei