evento per la presentazione della Summer School dell’università di Parma

Presentato al Centro Sant’Elisabetta il corso di alta formazione “Le Sfide del Packaging Circolare” per laureati, dottorandi e già occupati che necessitino di formazione specifica

Partirà la seconda metà di giugno la Summer School dedicata al packaging organizzata dall’Università di Parma e in particolare dal Dipartimento di Ingegneria e Architettura (docenti di riferimento Daniel MilanesePaolo Marco Tamborrini e Roberto Montanari) e dal Dipartimento di Scienze Chimiche, della vita e della Sostenibilità Ambientale (docente di riferimento Antonella Cavazza), interamente finanziato dalla Regione Emilia Romagna.

Espressione diretta della necessità di figure con un profilo multidisciplinare forte pronte a gestire le dinamiche di un mercato molto fluido come quello attuale, la Summer School promossa dall’Università di Parma prende spunto proprio dalle più recenti evoluzioni delle tematiche legate all’economia circolare e costruisce, intorno ad esse, un percorso di valutazione olistica del ruolo e delle peculiarità del packaging.

La Summer School, che come già accennato avrà inizio a metà giugno, si rivolge studenti già laureati, dottorandi e figure già attive nel mondo del lavoro che necessitino di formazione specializzata e aggiornamento. Le iscrizioni sono già aperte e il corso per i partecipanti è interamente gratuito.

Le caratteristiche del percorso di alta formazione sul packaging della Summer School

La didattica della Summer School prevede diversi moduli con lo scopo di approfondire un ampio ventaglio di tematiche. Fra queste, innovazione nei materiali e processi di trasformazione, modelli di gestione dei materiali e prodotti a fine vita d’uso, il ruolo del packaging nell’economia circolare, modelli di valutazione degli impatti socio-ambientali, evoluzione della policy a livello locale, nazionale ed internazionale.

Questo nuovo appuntamento ribadisce il ruolo centrale dell’Ateneo Parmense nella formazione destinata al settore packaging, il forte legame dell’Istituzione con le aziende del comparto frutto di una collaborazione ormai consolidata e di un rapporto con il territorio che negli anni si è rivelato uno strategico punto di forza. Questo sarà lo spirito anche della Summer School in partenza a giugno, che vedrà il coinvolgimento di almeno 5 aziende, leader del settore, con incontri e visite negli stabilimenti produttivi.

Un impegno di ampio respiro che vede capofila l’Ateneo Parmense ma che si nutre della collaborazione dell’Università di Modena e Reggio Emilia e dell’Università di Bologna e che oltre confine, ha siglato una partnership con l’Università di Santiago del Cile. Coinvolta anche UCIMA, Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il Confezionamento e l’imballaggio, in linea con il forte ancoraggio con il mondo dell’industria dei progetti formativi curati dall’Ateneo e, a completare la squadra, Manpower, fra le agenzie per il lavoro più accreditate, mentre sul fronte della comunicazione di settore, la nostra rivista InfoPackaging.it.

Prossimi appuntamenti per parlare della Summer School di Unir “Le Sfide del Packaging Circolare”

Gli appuntamenti che torneranno a presentare la Summer School nei prossimi giorni sono diversi. Vi segnaliamo:

  • Il 3 maggio in occasione della fiera Cibus a Parma:  stand CIPACK, UniPR/Tecnopolo pad. 8 stand B 002 – nel pomeriggio
  • Il 4 maggio in occasione della fiera Ipack Ima presso Fiera Milano Rho: stand CIPACK ore 10.15 seminario “Sustainability and innovation in the packaging sector: the role of the Cipack Center of the University of Parma”
  • ll 5 maggio in occasione della fiera Ipack Ima presso Fiera Milano Rho: stand COM.PACK ore 14.00 Pad. 7 stand D 23, seminario “Legno a contatto con alimenti e bevande: sicurezza e compostabilità”

Per maggiori informazioni, contattare Prof. Roberto Montanari e Dott.ssa Antonella Cavazza.

Alta formazione sul packaging: la Summer School di UniPr ultima modifica: 2022-04-29T13:17:00+02:00 da Valeria Cei