produzione scatole di lusso

II edizione di Packaging Première: le aziende specializzate nella produzione di scatole di lusso fra riciclo e riuso

È un viaggio nell’eccellenza fra sapienza artigianale ed evoluzione tecnologica,  fra ricerca e creatività pura quello che da uno stand all’altro caratterizza il nostro incontro con le aziende di Packaging Première; fra i presenti quelle specializzate nella produzione di scatole di lusso sono le prime sulle quali ci soffermiamo, attraverso di loro cerchiamo di cogliere non solo  i trend del momento ma anche i temi intorno ai quali si sviluppano le proposte di packaging.

Scendendo verso l’area espositiva incontriamo immediatamente Pisacane, un’azienda che ben rappresenta il mondo del packaging di lusso. Presente nel settore da tre generazioni incarna sapienza, ricerca, creatività e qualità eccelsa. Nell’esposizione camei che tracciano le anime e i filoni produttivi dell’azienda. Packaging innovativi e linee classiche, rivestimenti in stoffa e decorazioni preziose attraversano diversi settori merceologici e danno conto di come professionalità ed esperienza siano capaci di proporre con il packaging un racconto in cui il prodotto è la voce protagonista ma non l’unica.

produzione scatole di lusso con decorazioni di pregioRiconosciamo dagli imballaggi i volti di grandi marchi, mentre ci viene spiegato come parte delle soluzioni progettate dall’azienda abbiano l’obiettivo di stimolare la committenza verso la sperimentazione di nuove forme e soluzioni. Le geometrie di Pisacane in effetti sembrano superare qualsiasi limitazione contenitiva, dai parallelepipedi alle piramidi fino ai cilindri con l’imballaggio si può sperimentare oltre a proteggere e contenere,  con grande libertà.

Per questa edizione di Packaging Première la storica azienda del Maceratese presenta una collezione di quattro scatole ispirate ai quattro elementi naturali; ognuna di esse ne contiene una seconda del tutto identica nella forma ma proposta con un differente sistema di chiusura. Lo stand di Piscane sembra in effetti contenere la storia e il futuro della produzione di scatole di lusso.

Lasciamo Pisacane e incontriamo Pieve a Ripoli, anche in questo caso parliamo di uno scatolificio storico, presente nel comparto packaging dal 1967. La produzione di scatole di lusso di Pieve a Ripoli è una storia di eccellenza Made in Italy, l’esperienza di una produzione che cura internamente ogni processo, dalla selezione delle carte più preziose all’esecuzione di innovative tecniche di nobilitazione e stampa su packaging. Una passione quella per la progettazione e la cura di ogni singolo dettaglio del packaging che fa della qualità il biglietto da visita con i propri clienti. A Packaging Première l’azienda Toscana si presenta con un messaggio quanto mai attuale, un box content che parla di riuso. L’azienda propone soluzioni di packaging che una volta arrivate nelle case degli utenti finali possano essere conservate e adibite a un nuovo utilizzo. Un valore aggiunto per il marchio che ne fa il vestito del proprio prodotto, un omaggio per i propri clienti e una carezza all’ambiente; ma facciamo qualche esempio: ecco che il box di una cintura può trasformarsi in un orologio, la confezione per un prezioso complemento d’arredo nasconde un elegante scacchiera e il cofanetto di un profumo diventa un elegante portapenne.

Le tematiche ambientali dunque ispirano nuove soluzioni, spingono alla ricerca e alla cura anche nel mondo del lusso che in tal senso approfitta di una manifestazione tanto importante come Packaging Première per formalizzare il valore di un materiale riutilizzato.

Proseguiamo e incontriamo un’altra azienda che della sostenibilità ha fatto ricerca e ispirazione. La produzione di scatole di lusso di ANYDESIGN è il racconto divertente e mai banale di un processo di sperimentazione che investe tutti i materiali, dai più classici come carta e tessuti naturali, ai più ingegnosi come l’ultima soluzione che l’azienda presenta proprio a Packaging Première. Stonepaper, la carta da pietra è il nuovo materiale che l’azienda propone per le soluzioni di packaging. Realizzato con carbonato di calcio all’80% e HDPE al 20% è una soluzione evidentemente priva di cellulosa, riciclabile in altra plastica oppure rigenerabile in nuovo  stonepaper. È simile alla carta di pasta di legno come elasticità e resistenza allo strappo, mentre alla vista asemra proprio carta. Belle le decorazioni che giocando sulla natura del materiale richiamano il marmo.

produzione scatole di lusso corvasceLasciamo ANYDESIGN e incontriamo CORVASCE che della lavorazione del cartone ondulato ha fatto una vera e propria arte.

Dai mobili in cartone fiore all’occhiello della produzione fino dalla nascita dell’azienda, al packaging di lusso declinato in confezioni dai dettagli preziosi e dalle forme più incredibili; cofanetti, bauli, borsette, bags in cartone ondulato, quasi indistinguibili dalle versioni realizzate con i materiali della tradizione.

Straordinario il livello di dettaglio e le decorazioni, piccoli grandi gioielli ideali per rendere ulteriormente importante un contenuto di alta gamma.

Produzione scatole di lusso: esclusiva e preziosa a Packaging Premiere ultima modifica: 2018-05-16T16:41:16+02:00 da Redazione