Nestlé impegno per ambiente

Nestlé fra i 90 firmatari dell’European Plastics Pact per ridurre l’impiego di plastica vergine nel packaging e promuovere la plastica riciclabile ad uso alimentare

Nestlé punta dritto verso il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità annunciati, l’impiego esclusivo di imballaggi riciclabili o riutilizzabili, con una riduzione dell’impiego di plastica vergine di almeno un terzo entro il 2025. Rientra in questo quadro, l’investimento di recente annunciato di oltre 1,5 miliardi di franchi svizzeri proprio per lo sviluppo di soluzioni di packaging alimentare con plastica riciclabile e il fondo lanciato dall’azienda. 250 milioni di franchi svizzeri destinati alle start up per lo sviluppo di imballaggi innovativi, soluzioni con nuovi materiali, nuovi sistemi di ricarica e opportunità di riciclo non ancora esplorate.

L’azienda è inoltre fra i 90 firmatari dell’European Plastics Pact, il patto lanciato da Francia e Paesi Bassi per ridurre i tempi della transizione verso l’economia circolare, un impegno che riunisce aziende, ONG e governi.

Gli obiettivi condivisi dai firmatari riguardano la riduzione di imballaggi e prodotti realizzati in plastica vergine di almeno il 20%, l’ottimizzazione delle modalità di raccolta e riciclo degli imballaggi in plastica e conseguente aumento della stessa di almeno il 25% sul territorio Europeo; l’aumento del 30% almeno dell’impiego di plastica riciclata nella produzione di imballaggi.

Nestlé non ha esitato a dichiarare la propria soddisfazione per la firma del dell’European Plastics Pact, coerente con la posizione e i programmi di sviluppo dell’azienda, come ha dichiarato lo stesso Marco SettembriCeo Nestlé per l’Europa, il Medio Oriente e il Nord Africa – … “Siamo lieti di aver firmato l’European Pact” e ha aggiunto … “uno dei nostri obiettivi comuni è quello di creare un’economia circolare migliorando i programmi di raccolta, smistamento e riciclo in tutta Europa. In futuro vogliamo assicurarci che anche altri imballaggi, come i nostri involucri e i nostri sacchetti, possano essere riciclati in nuove confezioni per alimenti”.

E mentre nuove soluzioni sono allo studio, Nestlé ha lavorato anche sulle modalità di distribuzione dei propri prodotti per ottimizzarne l’impatto ambientale. In fase di sperimentazione il sistema di erogazione privo di packaging per il caffè solubile e gli alimenti per animali. Già in essere la partnership con Loop, il servizio di consegna a domicilio che utilizza solo pack riutilizzabili e che a breve distribuirà i prodotti del marchio in Francia.

Plastica riciclabile per il packaging alimentare in casa Nestlé ultima modifica: 2020-03-11T13:22:47+01:00 da Redazione