MarcabyBlognafiere 2021

La partnership tra BolognaFiere e FederBio agevola l’ingresso delle aziende Italiane del BIO in Cina e asseconda l’e-commerce come opportunità

Sottoscritto l’accordo fra FederBio Servizi e China Organic Food Certification Centre (COFCC), il più importante organo ufficiale di controllo e certificazione per il bio in Cina, grazie al quale il mercato Cinese apre alle aziende Italiane del settore che vogliano espandere la propria presenza sul mercato asiatico.

Pronto un desk apposito per sostenere le aziende interessate nella preparazione dei documenti necessari ad ottenere la certificazione che autorizza la vendita in Cina di prodotti alimentari biologici.

Questa operazione rientra nelle iniziative concordate con il patto strategico fra BolognaFiere e FederBio, volte a favorire l’internazionalizzazione delle imprese Italiane che operano nel biologico con il coinvolgimento diretto di ICE-ITA Agenzia. Sempre nell’ottica di supportare l’ingresso delle nostre aziende sui nuovi mercati asiatici, saranno numerose le missioni in collaborazione con ICE-ITA Agenzia di buyer cinesi alle manifestazioni di BolognaFiere, Sana e MarcabyBolognaFiere, vetrine dell’eccellenza per le nostre aziende del settore.

Soddisfatto Antonio Bruzzone, Direttore Generale di BolognaFiere, ha dichiarato in merito…” per primi, in Italia, abbiamo compreso, l’importanza del biologico in termini economici e di visione prospettica per un futuro sostenibileDa oltre trent’anni organizziamo SANA, il Salone internazionale del biologico e del naturale che è momento di confronto per il mercato e partner per il suo sviluppo. Forte anche il nostro impegno a sostegno dell’internazionalizzazione, supportato dall’esperienza di BolognaFiere sui mercati mondiali e, marcatamente, su quelli asiatici in cui abbiamo trasferito alcuni dei nostri eventi leader e in cui operiamo attraverso BFChina, Società del Gruppo dedicata all’organizzazione di eventi e, anche, all’incoming di operatori asiatici. Siamo felici di mettere il nostro know-how a disposizione del biologico e di farlo in partnership con FederBio, con cui abbiamo condiviso questa lunga esperienza. L’accordo siglato da BolognaFiere e Alibaba.com, di cui siamo gli unici partner fieristici a livello mondiale–conclude Bruzzone –è un’ulteriore importante opportunità per le imprese e gli operatori di questo settore in costante espansione”.

A sottolineare l’importanza strategica per il futuro delle nostre aziende anche Paolo Carnemolla, PresidenteFederBio Servizi … “la firma dell’accordo tramite FederBio Servizi si inserisce nel quadro della collaborazione strategica con BolognaFiere per la creazione di una piattaforma per la promozione e l’internazionalizzazione del biologico italiano, conl’obiettivo di sostenereesviluppare ulteriormente il ruolo dell’Italia nei mercati internazionali più in crescita. Il mercato dei prodotti biologici è regolato da norme e sistemi di certificazione che fuori dall’UE e dagli accordi di equivalenza già sottoscritti necessitano di specifiche competenze e capacità oltre che di relazioni dirette con i sistemi di certificazione in loco spesso complessi e rigorosi, com’è il caso della Cina. Il mercato cinese-prosegue Carnemolla -è una grande opportunità anche per i prodotti biologici italiani, datoche la Cina esporta materie prime ma importa prodotti trasformati certificati con il logo del biologico dell’Ue. Poter dotare anche l’Italia di uno sportello di accesso a quel sistema di certificazione potendo contare sulla sinergia con il sistema di promozione messo in campo da BolognaFiere e da ICE in collaborazione con FederBio è un’azione di sistema più che mai necessaria per favorire la ripresa delle nostre esportazioni”.

A supporto delle strategie di internazionalizzazione anche la recente partnership fra BolognaFiere e Phenix Exhibitions che annualmente organizza a Xiamen la China International Organic Food Expo (CIOFE), la principale manifestazione per il food biologico, identificata anche da ICE-ITA Agenzia come una delle piattaforme ideali di ingresso in Cina per le nostre aziende.

Il biologico in Cina: un mercato in forte crescita

Il forte interesse mostrato dalla Cina per i prodotti BIO ha fatto registrare negli ultimi anni una crescita del 35% sulle vendite dei prodotti di questo comparto. Oggi la Cina è il secondo mercato per i prodotti BIO sul mercato Asiatico, con evoluzione tanto interessante da indurre BolognaFiere a lanciare MARCA China, il cui esordio è previsto dall’8 al 10 giugno 2021 a Shenzhen, metropoli a Sud del paese. La nuova manifestazione presenterà la varietà dei prodotti BIO Italiani alla nascente GDO cinese, le imprese locali che mostreranno interesse all’offerta italiana saranno invitate a partecipare a MARCAbyBolognaFiere.

In contemporanea con MARCA China si terrà il nuovo evento, Wine to Asia 2021 che sarà una fruttuosa occasione per monitorare i trend emergenti del settore Wine in Cina e nei mercati asiatici.

Un ulteriore sostegno all’internazionalizzazione del comparto bio Italiano viene anche dalla partnership siglata a metà ottobre fra BolognaFiere e Alibaba.com che ha messo in contatto BolognaFiere con la piattaforma leader mondiale del commercio online B2B.

MARCAbyBolognaFiere: il bio Made in Italy sbarca in Cina ultima modifica: 2020-12-17T12:42:00+01:00 da Valeria Cei