Cosmoprof worldwide Bologna 2022 profilo internazionale della manifestazione

La 53ima edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna torna ai livelli pre-covid e punta sull’internazionalizzazione dal 28 aprile al 2 maggio in fiera a Bologna

La prossima edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna conferma il suo profilo internazionale con oltre 2.700 aziende provenienti da 71 paesi già certe che saranno ospitate in 34 padiglioni della fiera di Bologna. 26 sono le collettive nazionali che interverranno alla manifestazione con una presenza che per circa il 30% è alla sua prima visita. Si tratta di numeri importanti quelli indicati sopra che descrivono la capacità di quest’evento di rinnovarsi nel tempo, mostrandosi sempre all’avanguardia per il settore che rappresenta come conferma la sua community di riferimento in costante crescita. Cosmoprof dunque, torna ai livelli pre covid con visitatori da oltre 80 paesi che si sono già registrati. Conferma questo entusiasmo Gianpiero Calzolari, Presidente di BolognaFiere, che in merito osserva … “L’edizione 2022 di Cosmoprof Worldwide Bologna sarà un’occasione di rilancio per l’industria cosmetica a livello mondiale. Ci aspettiamo una presenza cospicua degli operatori internazionali, che a Cosmoprof potranno rivivere di persona le consuete relazioni di business con partner consolidati e attivare nuovi contatti commerciali. Dopo due anni di eventi digitali sono forti le aspettative e l’entusiasmo che percepiamo nella business community per il ritorno della Fiera in presenza”.

Entusiasmo anche da parte di Renato Ancorotti, Presidente di Cosmetica Italia, che rispetto alla 53 esima edizione di Cosmoprof commenta … “Torniamo a Bologna con grande entusiasmo, pronti a cogliere le numerose opportunità che solo un appuntamento in presenza del calibro di Cosmoprof può offrire” e ancora “Il settore cosmetico non si è mai fermato, ha anzi dimostrato l’indispensabilità dei propri prodotti nella vita quotidiana e il forte dinamismo delle proprie aziende. La pandemia ha imposto alcuni rallentamenti e delle rimodulazioni, ma le rilevazioni ci stanno dimostrando, in primis con la ripresa delle esportazioni (il dato preconsuntivo sul 2021 indica una crescita prossima al 13%), che la costante attenzione della nostra industria all’investimento, alla ricerca e all’innovazione costituisce un tratto fondamentale che ci pone tra le eccellenze del made in Italy. Peculiarità che, grazie alla collaborazione con il nostro partner BolognaFiere Cosmoprof, potremo evidenziare in occasione della più importante manifestazione dedicata al mondo beauty.”

E a puntualizzare l’importanza del ritorno alla fiera in presenza interviene anche il Direttore Generale di Bologna Fiere, Enrico ZanniniDal nostro quotidiano contatto con aziende e addetti ai lavori percepiamo l’importanza di tornare alla manifestazione in presenza. Negli ultimi due anni, produttori e brand hanno dovuto cercare nuove modalità digitali per presentare i nuovi lanci, ma la fiera, con il suo corollario di occasioni di networking e di approfondimento, rimane un’esperienza imprescindibile per sviluppare nuovi progetti e costruire le strategie per il futuro”… “ L’edizione 2022 sarà assolutamente in linea con i risultati del 2019, anno record per Cosmoprof. il nostro obiettivo è offrire un evento di qualità agli stakeholder, con i servizi e gli strumenti più adatti per affrontare il nuovo scenario post-pandemia”.

Il potenziamento del Buyer Program

E per rispondere in modo adeguato al profilo internazionale dei suoi espositori e visitatori, Cosmoprof si è preparata alla nuova edizione con importanti investimenti sul Buyer Program, il progetto nato per incentivare lo scambio tra domanda e offerta, fornendo supporto e indicazioni a compratori, retailer, e distributori. Con la presenza e partecipazione di manager di aziende e catene, importatori, distributori, grossisti in rappresentanza di tutti i settori e per tutti i canali distributivi, grazie a progetti speciali che hanno visto la collaborazione fra media partner e associazioni di categoria, questa edizione 2022 di Cosmoprof potrà incrementare la presenza di catene GDO, profumerie italiane ed europee, importatori e distributori dal Medio Oriente e Paesi del Golfo. Importante in questo contesto anche l’efficienza della piattaforma digitale Cosmoprof My Match con strumenti sempre più evoluti non solo per la visibilità delle aziende ma anche per la partecipazione in tempo reale, grazie a strumenti di live chat e condivisione virtuale.

Le strategie per richiamare la presenza internazionale

Cosmoprof Worldwide Bologna è da sempre un osservatorio privilegiato per gli stakeholder internazionali intenzionati a cogliere l’evoluzione dell’industria cosmetica. Anche per questa edizione 2022, hanno svolto un ruolo d’eccezione il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Con i fondi previsti per il piano straordinario di promozione del Made in Italy, Cosmoprof, potrà assicurare un programma di ospitalità e servizi specifici ad operatori internazionali selezionati. Grazie ai corridoi verdi istituiti nei mesi passati, sarà possibile consentire ad espositori e buyer provenienti da paesi ritenuti sicure di raggiungere Bologna in modo facilitato grazie a una deroga sulla quarantena. A ciò si aggiunge la fresca approvazione di un Decreto-legge che consente l’accesso in sicurezza anche agli operatori internazionali extra UE che abbiamo assunto vaccini diversi da quelli approvati dall’Ema.

Cosmoprof Worldwide Bologna 22: un evento internazionale ultima modifica: 2022-03-02T18:13:01+01:00 da Valeria Cei