Cosmoprof esterno della fiera a Bologna

In fiera a Bologna 248.500 operatori provenienti da 150 paesi e 3.012 espositori provenienti da 69 paesi

È stata un successo la 55esima edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna, la manifestazione fieristica internazionale dedicata all’intera filiera cosmetica, che si è svolta dal 21 al 24 marzo scorsi, registrando numeri oltre le aspettative. Con 3.012 espositori provenienti da 69 paesi, la fiera ha visto un incremento del 4% rispetto all’anno precedente, dimostrando una vitalità e una capacità di attrazione molto importanti.

La manifestazione ha portato in fiera a Bologna 248.500 operatori provenienti da 150 paesi, con una presenza internazionale che quest’anno è stata particolarmente rilevante, con un incremento del 9% dei partecipanti internazionali fra i visitatori della fiera. Un risultato reso possibile grazie al supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dell’Agenzia ICE, che hanno giocato un ruolo cruciale nel rafforzare la dimensione internazionale della manifestazione. Nonostante le sfide logistiche imposte dallo sciopero nazionale dei mezzi pubblici nella giornata di chiusura, domenica 24 marzo, la partecipazione degli operatori italiani è stata significativa, testimoniando la resilienza e l’impegno del settore nel nostro paese.

Cosmoprof Worldwide Bologna si riconferma una vetrina eccellente per le ultime tendenze e innovazioni nel mondo della bellezza ma anche un motore di crescita fondamentale per l’industria cosmetica, che, secondo le previsioni di Euromonitor International, supererà il valore di 670 miliardi di dollari entro la fine dell’anno. Secondo le stime con una crescita media annua del 9% per i prossimi quattro anni, l’industria cosmetica si appresta a vivere una fase di espansione e innovazione importante, e Cosmoprof Worldwide Bologna si conferma al centro di questo dinamico processo di sviluppo.

Macchina per il confezionamento cosmetico inesposizione a cosmopack 2024

Soddisfazione ed entusiasmo sono stati espressi da Gianpiero Calzolari, Presidente di BolognaFiere, che rispetto al riscontro registrato dalla manifestazione ha dichiarato:

È stata un’edizione estremamente positiva, a conferma dell’effervescenza del mercato, e soprattutto dell’importanza strategica di Cosmoprof per gli operatori internazionali. Siamo molto grati anche del supporto e della presenza delle istituzioni quest’anno, ci ha onorato avere con noi numerosi rappresentanti del Governo. Strategico è stato in particolar modo il contributo di Agenzia ICE, che per questa edizione ha coinvolto oltre 70 uffici per invitare delegazioni dai principali mercati. Grazie alle sinergie con le istituzioni abbiamo ospitato buyer di caratura mondiale da 113 paesi. Un risultato straordinario che risponde alle esigenze di un’industria che è uno dei fiori all’occhiello del Made in Italy, e che merita il giusto riconoscimento.

Rispetto all’andamento del settore Cosmetico, Benedetto Lavino, presidente di Cosmetica Italia – Associazione nazionale imprese cosmetiche – ha invece dichiarato:

Più di 15 miliardi di euro di fatturato, esportazioni a livelli record cresciute di oltre il 20% in un anno, una bilancia commerciale superiore ai 4 miliardi: l’industria cosmetica italiana si è presentata con questi numeri a Cosmoprof Worldwide Bologna, evidenziando il suo rilievo e la sua rappresentatività per il Made in Italy di fronte al pubblico internazionale della fiera. In questi quattro intensi giorni di manifestazione, lavorando fianco a fianco con i partner di BolognaFiere Cosmoprof, abbiamo potuto raccontare l’eccellenza espressa dalla nostra industria: oltre alle evidenze economiche, la kermesse ha permesso di evidenziare la grande rilevanza che il comparto ha anche da un punto di vista occupazionale con più di 390mila addetti del settore lungo la filiera. Dialogare con gli esponenti del mondo politico e delle istituzioni presenti in fiera ci ha consentito di mostrare in modo diretto il valore delle nostre imprese e di ragionare attorno alle esigenze di un settore chiave per l’intero Sistema Paese. Una sinergia indispensabile per affrontare le sfide del futuro.

Accolto con successo anche il nuovo format che ha visto l’apertura contemporanea di tutti i saloni, particolarmente apprezzato dagli espositori che ne hanno beneficiato rispetto alle opportunità di networking e incoming con gli addetti ai lavori internazionali per tutti i comparti.

La risposta della nostra community alla nuova soluzione delle date di apertura è stata molto positiva: fin dal giovedì visitatori altamente profilati hanno potuto interagire con i nostri espositori per vagliare nuove opportunità di business, e questo per noi è un ottimo risultato, – ha sottolineato Enrico Zannini, Direttore Generale di BolognaFiere CosmoprofIl format Cosmoprof ancora una volta ha dimostrato di sapersi adattare al meglio alle esigenze delle aziende e degli operatori per lo sviluppo del settore. Forti dei risultati di questa edizione, ci apprestiamo ad organizzare con ottimismo e fiducia i prossimi appuntamenti del network internazionale, che nei prossimi mesi porteranno Cosmoprof a Bangkok, Las Vegas, Hong Kong, Mumbai e Miami. In attesa di tornare nuovamente a Bologna per la prossima edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna 2025, dal 20 al 23 marzo.

Cosmoprof Worldwide Bologna 2024: il successo della 55esima edizione ultima modifica: 2024-03-27T22:22:15+01:00 da Valeria Cei