Novità in arrivo da gennaio 2020, rimodulato il contributo CONAI per gli imballaggi

Deliberata dal Consiglio d’amministrazione CONAI la rimodulazione per il contributo ambientale di imballaggi in carta, plastica e legno. Le nuove tariffe in vigore dal 1 gennaio 2020 sono frutto di un lavoro di sintesi fra le istanze provenienti dai consorzi di filiera: Comieco, Corepla e Rilegno. La nuova tarrifazione ha come obiettivo il mantenimento a livello nazionale di tutti i servizi di recupero e riciclo dei rifiuti da imballaggio.

Cosa cambia per gli imballaggi in carta

Tenendo conto dell’importante diminuzione del valore economico del macero e dell’aumento considerevole degli imballaggi in carta conferiti al Consorzio (nel 2019 Comieco ha ripreso la gestione di 600.000 tonnellate di materiale proveniente dalla raccolta differenziata in precedenza a gestione comunale), il contributo passa da 20€/ton a 35€/ton; resta invece invariata la tariffa aggiuntiva prevista per i poliaccoppiati a maggioranza carta impiegati per il confezionamento di liquidi.

Imballaggi in catone plastica e legno

Cosa cambia per gli imballaggi in plastica

Rimodulato anche il contributo per gli imballaggi in plastica che passerà da 263 €/ton a 330 €/ton, in considerazione dell’aumento del 12% di materiale riciclato. Confermate anche se riformulate, le 4 fasce contributive entrate in vigore il 1 gennaio 2019.

Restano invariate le prime due:

  1. A: imballaggi in plastica selezionabili e riciclabili provenienti da circuito Commercio & Industria, 150,00 €/t
  2. B: imballaggi in plastica da circuito domestico con filiera di selezione, riciclo consolidato altamente efficiente: 208,00 €/t
  3. B2: diventerà la fascia dedicata agli imballaggi in plastica con filiera di selezione non ancora consolidata nella quale conflusicono sia il circuito domestico sia l’impresa: 436,00 €/t
  4. C: per gli imballaggi non selezionabili e riciclabili con un contributo che passerà a 546,00 €/t

Cosa cambia per gli imballaggi in legno

Ritoccata anche la tariffa del contributo per gli imballaggi in legno che passa da 7 a 9€/ton. Oltre ad essere cresciute le quantità di materiale conferito, determinante è stata la chiusura dell’unico impianto presente in sud Italia per il riciclo del legno. L’aumento deve quindi coprire anche i costi di trasporto per raggiungere il Nord Italia.

L’incremento si ripercuoterà sui forfettari per l’importazione di imballaggi pieni, sempre con decorrenza 1 gennaio 2020.

Tutti i dettagli sono disponibili sul sito istituzionale CONAI alla voce “Contributo Diversificato”. Il consorzio risponde inoltre a tutte le richieste in merito al Numero Verde 800337799.

Contributo CONAI imballaggi in carta, plastica e legno ultima modifica: 2019-08-23T16:02:42+02:00 da Valeria Cei